Foro Romano Roma


www.hotel-roma.com

Il Foro: Comizi e Mercato


Visita:Foro romano

Cosa Visitare Dove Dormire Offerte Roma
Tour e Vacanze Dove Mangiare Cosa Fare a Roma Informazioni Utili

Home -> Monumenti di Roma ->Basilica San Pietro
Ambasciatori Palace Hotel


Foro romano a Roma

 

Il foro romano occupa la spianata tra il Palatino e il Campidoglio e la sua origine risale al 600 a.C. avendo come nucleo originario il Comizio per le riunioni popolari e quindi la zona destinata al mercato, diventanto il centro della vita cittadina di Roma.

Il foro romano era attraversato in tutta la sua lunghezza dalla Via Sacra, così detta perché si svolgeva tra gli edifici sacri per i cortei religiosi che la percorrevano in direzione del tempio di Gioce Capitolino. Tale ruolo è stato accentuato dalla costruzione nei primi anni della Repubblica (dopo il 509 a.C.) di due importanti santuari, il santurio di Saturno e il santuario dei Dioscuri.Solo nel secolo II a.C. l’aspetto del foro romano iniziò ad assumere una fisionomia definita, con la costruzione della basilica Emilia e della basilica Giulia furono regolarizzati i lati settentrionale e meridionale della piazza la quale con la costruzione del Tabularium alla base del Campidoglioviene chiusa da un fondale monumentale su uno dei suoi lati corti.

Su queste premesse l’opera di Cesare e di Augusto di sitemazione generale. Con l’età imperiale il foro romano perduta la funzione politica si trasforma in un monumentale luogo di rappresentanza. Viene edificata la statua equestre colossale di Domiziano distrutta alla sua morte nel 96 d.C.ù

Nel  III secolo viene edificato l’arco in onore di Settimio Severo. Tra le fine del III secolo e l’inizio del IIII secolo di Roma vengono innalzati cari monumenti celebrativi e commemorativi, le sette colonne onorarie davanti alla basilica Giulia, i monumenti della Tetrarchia diocleziana tra i Rostri e l’arco di Settimio Severo e di nuovo al centro della piazza la statua di Costantino.

La storia antica del foro romano si chiude nel 608 con l’erezione presso i rostri della colonna in onore dell’imperatore di Bisanzio Foca. Poi seuccessivamente devastazione degli invasori, e uso improprio con la costruzione di torri da parte dei baroni medievali, saccheggi dei marmi per la cotruzione di chiese e palazzi. Poi l’abbandono della zona divenuta terreno per i pascoli di buoi e pecore, da 400 il foro romano diventa Campo Vaccino fino agli scavi del’ 800 che lo riportano alla luce nel 1870.



 




Copyright © 2005-2020 www.hotel-roma.com P.IVA 09523431006
il numero di telefono 199444381 è un servizio a pagamento. Tariffe Telecom Italia: 0,153 € al min. + 0,065 € scatto alla risposta + IVA. Il costo varia in base all'operatore con cui si effettua la chiamata.